Il Secondo Principio della Dinamica 

Dopo il Primo Principio della Dinamica o di Galileo, analizziamo il Secondo Principio della Dinamica, detto anche Legge di Newton.

Ma, prima, permettetemi una parentesi a proposito delle definizioni di proporzionalità diretta e inversa fra due grandezze correlate.

Proporzionalità Diretta:
All'aumentare di una grandezza, anche l'altra aumenta.
Esempio: più mangio, più ingrasso
Le grandezze in gioco, in questo caso, sono la quantità di cibo e il peso

Proporzionalità Inversa:
All'aumentare di una grandezza, l'altra diminuisce
Esempio: devo pulire casa, se qualche anima buona mi aiuta, impiego meno tempo. Ossia se più persone si impegnano, il tempo diminuisce.
Le grandezze in gioco, in questo caso, sono il numero di persone e il tempo.

Ed ecco l'enunciato della Legge di Newton:
l'accelerazione acquistata da un corpo è direttamente proporzionale alla forza agente su di esso e inversamente proporzionale alla sua massa
F=m*a

Ciò vuol dire che, se due corpi di massa differente devono acquistare la stessa accelerazione, è sbagliato applicare ad essi la stessa forza. Occorre applicare su ciascuno una forza direttamente proporzionale alla relativa massa. Ovvero sul corpo di massa maggiore sarà necessario applicare una forza maggiore (proporzionalità diretta).
Al contrario, a parità di forza applicata, il corpo con la massa maggiore acquisterà la minore accelerazione (proporzionalità inversa)

Per fissare indelebilmente il concetto nella mente ricorriamo con gioia alle mitiche e inossidabili
Sorelle Bandiera
che nel lontano 1978 cantavano un profetico "Fatti più in là"

...e per sempre ricorderemo che la forza da applicare per farsi spazio è direttamente proporzionale alla massa del vicino!!!



[ 1 commento ] ( 60 visite )   |  permalink  |    |   ( 3 / 619 )

<< <Indietro | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | Altre notizie> >>